mercoledì 12 marzo 2014

12

STORIE: ELEANOR #1


Ciao ragazze,questo è il mio primo post,e volevo subito iniziare col scrivere (una mia passione).
La storia che vi narrerò ha un significato enorme,e ve ne accorgerete leggendo...

 ELEANOR:
Eleonor era il nome di una quattordicenne comune,almeno all'apparenza.Era una studentessa perfetta,fisico perfetto,capelli lunghi lisci di un biondo cenere che pareva castano,e occhi chiari.Per alcuni la perfezione.
Aveva allo stesso tempo un passato tragico:perse la madre a soli 5 anni in un incidente fatale,e ora viveva col padre e con la matrigna.
Non era affatto in buoni rapporti col padre,poichè tendeva a chiudersi in se stessa e nella DANZA.La Danza era diventata per lei una seconda madre,un'amica,una confidente.
Era il primo giorno di scuola: finalmente era iniziato il suo primo anno di liceo scientifico.
Entrò in classe, il 1C,e notò di essere fra i primi ad entrare.Scelse un posto e delicatamente faceva sempre si sedette e pose lo zaino a terra appoggiato alla gamba del banco.
Mano mano vide entrare un sacco di gente,radicalmente diversa da lei.
C'era una maggioranza di ragazze,strano dato che l'opzione del 'liceo scientifico' era spesso traguardo di ragazzi.
Vicino a lei si sedette una ragazza all'apparenza molto simpatica.
'Ciao'
'Ciao'
'Come ti chiami?'
'Eleanor,tu?'
'Eleanor? Strano,non è usuale di queste parti,ma è un bel nome.Io Jessika,piacere'
'Piacere..'
E calò un imbarazzante silenzio.
Entrò in aula un professore abbastanza basso e robusto.
'Buongiorno ragazzi'
'Buongiorno' si sentì rispondere in coro.
'AHH!'
Qualcosa colpì Eleanor,e le fece emettere un 'gemito'.Era un bigliettino appallotolato con sopra scritto 'Hey bella,mi dai il tuo numero? -Ragazzo col giacchetto rosso'
Eleanor chiese scusa,e non fece caso al bigliettino sfacciato ricevuto,ma la sua compagna di banco sì.
Scoccata la campanella della ricreazione Jessika si alzò e andò verso gli ultimi banchi (luogo occupato nella maggior parte dei casi da gente spaccona per così dire) ,e si rivolse al ragazzo che lanciò quel foglietto...
'Bhè?!' Jessika si rivolse al ragazzo.
'Bhè cosa?'
'Che vuoi dalla mia amica?'
'Ma chi quella bionda da urlo? Leggi il biglietto.E tu cosa vuoi? Uscire con me?'
E il gruppo intorno a lui cominciò a sghignazzare senza motivo.
'Idiota'
'Tesoro'
Eleanor andò da Jessika e le disse: 'Jessika,non dovevi,lascia stare.Sai quante ne dovremmo sopportare di situazioni così nella vita?!'
'Sai che c'è,che le cose io le affronto da subito.Dovresti farlo anche tu!' le rispose Jessika,che pareva essersi leggermente scaldata.
Se ne andò quindi,facendo voltare Eleanor che aveva il volto perplesso.
Nessuno le aveva mai parlato così seriamente.Era sempre stata una bambola di porcellana per tutti gli altri,anche se lei non amava questa sua reputazione...


(continua)

Spero che l'inizio vi sia piaciuto,ma questo come ho detto è solo l'inizio,e anche se sembrerà un po' banale il continuo vi assicuro vi stupirà♥


12 commenti:

  1. Molto bella, mi sembra l inizio di un bel film...l hai inventata tu?

    RispondiElimina
  2. Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.

    RispondiElimina
  3. wow molto interessante anche a me piace leggere non vedo l'ora di leggere il continuo ^^

    RispondiElimina
  4. bella...sono molto incuriosita di sapere come continuirà

    RispondiElimina
  5. Ci sono alcuni errori, ma comunque..

    RispondiElimina
  6. non odiarmi, ho qualche piccola critica per te, spero le accetterai senza prenderla sul personale:
    - ci sono alcuni errori trascurabili, un paio di tempi verbali;
    - i dialoghi sono poco realistici, non offenderti. 'usuale' in prima superiore? Voglio dire, se 'Jessika' è una ragazza particolarmente colta e usa un linguaggio non così comune tra i quattordicenni dovrebbe mantenere lo stesso linguaggio in tutte le situazioni o quasi;
    - l'hai scritto anche tu quindi credo non ti offenderai. L'inizio è, a primo impatto, effettivamente un po' banale, ma probabilmente (spero) che continuando con i capitoli la trama si farà più interessante (non è una vera e propria critica, lo so);
    - ultimo appunto, la punteggiatura. Ad esempio, la virgola dopo vuole lo spazio, che i puntini di sospensione sono tre, non due, non uno. A tal proposito ti lascio un link abbastanza chiaro: www.pasquali.org/%5Cdispense%5CLe_Regole_di_Punteggiatura_al_PC.pdf


    Scrivere correttamente contribuisce ad una lettura scorrevole, non sottovalutarne l'importanza c:
    Ah, se non fosse ancora chiaro, commenterò tutti i capitoli lol

    RispondiElimina
  7. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  8. Miao. mi ha rubato le parole di bocca, esattamente quello che volevo dire.
    Inoltre potresti ogni tanto aggiungere delle descrizioni approfondite per far ambientare il lettore, se non ti riesce potresti semplicemente postare delle immagini.

    Per il resto e` un buon inizio, seguiro` la storia.

    .xxXJasmineXxx.

    RispondiElimina
  9. Si,accetto le critiche ovviamente,perchè sono quelle che ti insegnano (comunque Jessika non è una ragazza colta,infatti non l'ho scritto)
    -il caso dei due puntini è una cosa che ho da quando ero piccola e non riesco a correggermi,forse perchè nessuno mi ha mai detto nulla
    -la punteggiatura in generale non capisco in quale parte del discorso andrebbe migliorata,se puoi precisare magari potrò rivederla.
    Farò del mio meglio per correggermi..

    RispondiElimina

Per lasciare un commento devi avere un account registrato.
I commenti nei post vecchi (dai 10 giorni in poi) sono solo visibili dopo essere accettati da me :-)

Se nel tuo commento vuoi includere un immagine leggi --> QUI <--- come fare.